Salvatore Gigliotti:
Saluti e Ringraziamenti
   
 
    Buona sera a tutti e benvenuti.

     Essere qui stasera insieme a voi in occasione di questa particolare manifestazione che ci dà l’opportunità di riflettere sul tema della terza età, cioè su questo segmento della vita di ogni uomo, in cui spesso si riesce a esprimere in varie forme tutto ciò che vaga nell’incoscio, mi riempie di gioia..

     Mi commuove profondamente l’iniziativa che ha dato a noi familiari e all’intera comunità l’occasione di ricordare nostra madre, Giuseppina Mazzei Gigliotti, ad appena tre anni dalla sua scomparsa, nella veste di donna approdata all’Arte in età avanzata.

     Chi mi ha preceduto ha degnamente illustrato la figura di mia madre sia attraverso il ricordo personale, sia attraverso l’interpretazione del messaggio racchiuso nei suoi lavori, mettendo in risalto le varie sfaccettature della sua personalità e della sua Arte, svelandone appieno l’identità , anche alle nuove generazioni che non hanno avuto modo di conoscerla in vita.

     Ritengo importante far avvicinare i giovani alla pittura che, come ogni forma di Arte , trasmette bellezza e amore e allontana i giovani dalle trappole che tende la società dei consumi.

     In qualità di figlio mi preme sottolineare un insegnamento che, con molta umiltà vorrei trasmettere a tutti per il messaggio che racchiude.

     Mia madre diceva sempre: E’ bello avere un interesse da coltivare con entusiasmo, senza farsi influenzare da condizionamenti esterni o da insicurezze personali. Ciò che si fa con amore riesce sicuramente bene a qualunque età, e lei ne è un grande esempio, visto che i suoi lavori sono maturati a quasi ottant’anni.

     Questo può essere, senza dubbio, un segreto per invecchiare bene e per ricordare a tutti noi che per imparare non è mai troppo tardi.

 
 
Grazie.
Salvatore Gigliotti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Eventi
 
Biografia
 
Photogallery Opere
 
Recensioni
 
Photogallery
 
Video
 
Links
 
Il suo Paese
 
Contatti
 
Contatti
 


Statistiche Complete
 
 
Ultimo Aggiornamento:
27/11/2015
   
© Giuseppina Mazzei 2010-2011 Vietata la riproduzione dei contenuti