Il Quotidiano  della Calabria   -   Domenica 25 agosto 2013
Carlopoli - Le radici esplorate fra poesia e arte
 
    Si è svolta nell’anfiteatro di piazza Brutto, una serata dedicata alla poesia e all’arte dal titolo “Le nostre radici, viaggio sentimentale tra Carlopoli e Castagna”. Tutto nasce dalla ricorrenza del centenario della nascita di Giuseppina Mazzei, pittrice carlopolese nata nel 1913 e scomparsa nel 2003. Così Cosimo Buono di Matera e Salvatore Gigliotti hanno percorso insieme al pubblico presente, un itinerario artistico - storico - letterario lungo i sentieri della memoria.
 
    Doveroso il saluto del sindaco Mario Talarico, poiché l’evento è stato patrocinato dall’amministrazione comunale. Nelle loro relazioni di Cosimo Buono, Angela Tomaino e Giovanni Chiellino, hanno tracciato il profilo umano ed artistico della Mazzei, i cui acquerelli erano esposti nell’anfiteatro.
 
    Toccante l’intervento del figlio dell’artista, Salvatore Gigliotti, che ne ha ricordato l’amore per tutto ciò che è bello.
 
    Partendo dalla suggestiva valle del Corace , si è accennato alla storia e ai personaggi scomparsi che hanno dato e continuano a dare lustro al territorio, tra questi Palmira Scalise, poetessa silana e Salvatore Piccoli, poeta, romanziere e storico.
 
    Presentati autori tuttora attivi quali: Antonietta Tomaino, poetessa vernacolare, e Giovanni Chiellino, il medico-poeta carlopolese che vive in Piemonte.
 
    Sorrette dalla musica curata da Luigi Marino, sono state declamate le pagine più toccanti degli autori silani, creando un’atmosfera di grande suggestione.
 
    Esplorato il paesaggio naturale e poetico del territorio di Castagna e di Carlopoli.
 
  Alessandro Sirianni
 
 
Eventi
 
Biografia
 
Photogallery Opere
 
Recensioni
 
Photogallery
 
Video
 
Links
 
Il suo Paese
 
Contatti
 
Contatti
 


Statistiche Complete
 
 
Ultimo Aggiornamento:
27/11/2015
   
© Giuseppina Mazzei 2010-2011 Vietata la riproduzione dei contenuti